Skip to content
ATED-foto-corso-cyber

Cyber Security Specialist APF

Percorso di formazione per l'ottenimento dell'Attestato Professionale Federale

Arrow light

Da 2 a 3
semestri

18 mesi di percorso di preparazione all'esame, senza dover lasciare il tuo lavoro a tempo pieno

78
incontri

formazione in modalità ibrida sia in presenza sia online

50%
finanziato

rimborso dalla Confederazione indipendentemente dall'esito dell'esame

Accreditamento
Federale

al superamento dell'Esame Federale, riconosciuto a livello internazionale

Proteggi il tuo ambiente di lavoro dagli attacchi informatici, con un APF.

In qualità di Cyber Security Specialist con attestato professionale federale (APF), sarai uno specialista in tutte le questioni relative alla sicurezza informatica nelle aziende e nelle istituzioni pubbliche. Analizzerai le attuali situazioni di pericolo, scoprirai i punti vulnerabili e attuerai misure di protezione. Sarai il leader che condurrà il team e si assumerà la responsabilità del successo dei progetti a te assegnati.

I nostri partner

FormatiAcademy_Logoeduqua

A chi si rivolge questo corso? Questo percorso è particolarmente adatto a tutti i professionisti che aspirano a carriere nel settore della sicurezza cibernetica e mira a fornire loro le competenze e le conoscenze necessarie per affrontare sfide specifiche nel campo della sicurezza informatica. In particolare, si rivolge a:
  • Amministratori della rete e dell'infrastruttura informatica
  • Analisti della sicurezza digitale
  • Consulenti nell'ambito di sicurezza cibernetica 
  • Esperti in Penetration Testing
 
Obiettivi del percorso formativo Si tratta di una formazione che si propone di fornire tutte le competenze necessarie ad affrontare l'Esame Federale per ottenere l'Attestato Professionale Federale (APF), ovvero: 
  • Sviluppo di competenze tecniche avanzate nell'analisi e nella gestione delle minacce
  • Comprensione delle strategie di difesa e risposta agli attacchi informatici
  • Conoscenza delle normative, delle best practice e della conformità legali e normative
 
Opportunità per il futuro La frequenza e l'ottenimento dell'Attestato Professionale Federale consente di evolvere nelle proprie competenze, diventando:
  • ICT Security Operations Manager
  • ICT Security Incident Manager
  • Cyber Security Engineer
  • Ammissione a un diploma federale (ICT-Manager o Security Expert ICT)
  • Ammissione o accrediti possibili per programmi di laurea (BA/MA) o formazione continua (CAS/DAS/MAS) a livello universitario (si raccomanda un chiarimento individuale con l'istituzione di formazione pertinente)
 

Vantaggi di un APF

La formazione professionale avanzata offre opportunità per specializzazioni e posizioni di leadership sia a livello nazionale che internazionale. Numerose storie di successo testimoniano l'accelerazione della carriera derivante da tale formazione.
In particolare, sarai:


  • Indipendente e riconosciuto dallo Stato e all'estero
    Gli attestati professionali e i diplomi federali certificano competenze standardizzate e testate in modo indipendente e dimostrano l'alto livello di qualificazione dei diplomati.
  • Formato con contenuti di grande qualità e attualità
    Grazie ai contenuti didattici pratici che vengono regolarmente ridefiniti da esperti/e ICT del mondo economico, gli attestati e i diplomi professionali godono del massimo riconoscimento sul mercato del lavoro.
  • Con possibilità di una retribuzione e livello più elevati 
    I sondaggi della SEFRI lo dimostrano: con un diploma federale o un attestato professionale si raggiunge il livello salariale di un diplomato di un’alta scuola (parificato ad un Bachelor).
  • Con accesso a formazione in parallelo all’attività lavorativa
    Il percorso di formazione proposto è pensato per essere frequentato contemporaneamente all'attività lavorativa a tempo pieno. È quindi perfetto per chi vuole acquisire competenze mirate, senza rinunciare alla sua attuale  occupazione.

Gli attacchi informatici sono diventati un problema quotidiano per le organizzazioni private e pubbliche: con le tue competenze potrai agire concretamente contro questo problema, e difendere la tua azienda.

Piano del corso

Il percorso formativo per Cyber Security Specialist APF è composto da 13 moduli suddivisi in 6 blocchi, che affrontano sia nozioni teoriche sia progetti pratici, dove gli studenti sono accompagnati dalla figura di un tutor. Il nostro è l'unico percorso formativo per Cyber Security Specialist APF in lingua italiana su territorio svizzero.

Le lezioni sono proposte in una modalità ibrida, alcune in presenza e altre da remoto: solitamente un sabato al mese in presenza tutto il giorno, e da remoto il martedì o il giovedì dalle 18:00 alle 21:30. Ogni modulo ha una durata di 40 ore. Al termine di ogni modulo si riceve un attestato di partecipazione.

System management

Modulo 681 – Individuare e respingere gli attacchi alle infrastrutture ICT

Competenza

Seleziona e mette in funzione soluzioni tecniche adeguate di monitoraggio e protezione per rilevare e difendersi dagli attacchi ai sistemi, alle reti e alle applicazioni di un'organizzazione.

Oggetto

Organizzazione con infrastrutture ICT complesse.

Obiettivi operativi

Il System Manager, considerando la situazione di minaccia, definisce indicatori, firme e modelli per rilevare attacchi all'infrastruttura ICT. Seleziona e implementa soluzioni di monitoraggio e protezione per difendersi da attacchi basati sulla rete e sull'host, protegge i dati sensibili, implementa eventuali soluzioni di inganno, configura la registrazione dei dati e verifica regolarmente l'efficacia delle soluzioni, correggendone la configurazione se necessario. Infine, integra le soluzioni in un sistema SIEM globale.

Business management

Modulo 688 – Stabilire le spese per i progetti ICT e metterle a preventivo

Competenza

Calcola l'impegno per un progetto ICT pianificato, crea un piano di costi e un budget e monitora i costi durante l'implementazione.

Oggetto

Progetto ICT pianificato (sviluppo di progetto, prodotto o servizio) con un piano di finanziamento specifico.

Obiettivi operativi

Il Business Manager si occupa di raccogliere e strutturare le risorse necessarie per un progetto ICT pianificato. Basandosi sulla pianificazione delle risorse, determina l'impegno e crea un piano di costi dettagliato. Supporta le autorità competenti nel calcolo dell'offerta per il progetto ICT e prepara un budget, considerando il processo di budget dell'organizzazione e il piano di finanziamento. Durante l'implementazione del progetto ICT, il Business Manager verifica costantemente lo sforzo effettivo rispetto al budget e suggerisce misure adeguate per gestire eventuali deviazioni.

Leadership & Project Management

Modulo 674 – Dirigere e incentivare i collaboratori

Competenza

Guida e supporta un team da una prospettiva professionale e sociale e attraverso un comportamento di leadership e di comunicazione adattato e appropriato alla situazione.

Oggetto

Responsabilità gestionale per team di progetto o unità organizzative con specialisti e un massimo di 10-12 dipendenti.

Obiettivi operativi

Il Project Manager rifletterà consapevolmente sul proprio comportamento di leadership, adattandolo al contesto e modellandolo per promuovere un approccio efficace ed efficiente. Apprenderà a progettare una comunicazione consapevole e adatta alla situazione, stabilendo una cultura comunicativa riconoscente nel team. Inoltre, acquisirà competenze per promuovere attivamente il team building, chiarire i ruoli, creare condizioni di lavoro motivate e gestire conflitti attraverso misure preventive o di risoluzione. Infine, svilupperà la capacità di pianificare processi di cambiamento, supportando le persone interessate nel superare resistenze e affrontare con successo le sfide del cambiamento.
Modulo 690 – Pianificare, dirigere e supervisionare progetti

Competenza

Struttura e pianifica un progetto sulla base dell'assegnazione del progetto specificato, guida e monitora il progetto durante l'implementazione e informa periodicamente i decisori sullo stato di avanzamento del progetto

Oggetto

Progetti di media complessità con obiettivi e risorse specificati (fase di inizializzazione completata, ordine di progetto disponibile).

Obiettivi operativi

Il Project Manager si impegna ad analizzare e verificare l'assegnazione del progetto con il cliente, determinando un approccio e un'organizzazione idonei. Struttura i servizi richiesti in sottoprogetti e pacchetti di lavoro, definendo obiettivi di contenuto, qualità e scadenza. Pianifica la realizzazione del progetto considerando le risorse disponibili, identifica le parti interessate e gestisce la comunicazione del progetto. Assegna responsabilità per sottoprogetti, gestisce il cambiamento e identifica rischi, proponendo misure di gestione del rischio. Monitora costantemente lo stato di avanzamento, suggerendo misure di controllo efficaci e prepara relazioni periodiche per i decisori.

Business Engineering

Modulo 689 – Valutare le soluzioni informatiche

Competenza

Sulla base di un ordine dato e di requisiti definiti, effettua la valutazione di una soluzione IT e formula una raccomandazione per l'approvvigionamento.

Oggetto

Progetto o ordine di acquisto per una soluzione IT con requisiti chiaramente specificati.

Obiettivi operativi

Il Business Engineer valuta i requisiti specifici per una soluzione IT, verificandone la fattibilità tecnica. Definisce procedure di valutazione, crea programmi e specifiche dei requisiti per la gara d'appalto, elabora documenti di valutazione obiettivi e supporta le autorità nella selezione dei fornitori. Controlla e corregge le offerte, preseleziona in base ai criteri di esclusione e formula raccomandazioni sugli appalti per i decisori.

Modulo 687 – Delimitare i sistemi e definire i requisiti

Competenza

Raccoglie i servizi di un sistema, descrive il contesto del sistema e le interfacce e specifica i requisiti in un catalogo di requisiti strutturato.

Oggetto

Analisi dei requisiti per lo sviluppo, il funzionamento o la manutenzione di sistemi, processi e servizi tecnici e organizzativi.

Obiettivi operativi

Il Business Engineer collabora con le parti interessate per determinare i servizi e le proprietà necessarie di un sistema, identifica i sistemi circostanti, suddivide il sistema in sottosistemi, definisce le interfacce e specifica requisiti precisi, strutturandoli in un catalogo strutturato.

Service Management

Modulo 686 – Fornire consulenza tecnica ai clienti e formarli

Competenza

Fornisce consulenza ai clienti interni o esterni su questioni tecniche in modo orientato alle esigenze e alle soluzioni, pianifica e realizza corsi di formazione su misura per i gruppi target.

Oggetto

Esigenze di clienti interni o esterni per consulenze specialistiche o misure di formazione specialistica o formazione.

Obiettivi operativi

Il Service Manager si impegna a chiarire e definire con il cliente le aspettative, gli obiettivi e le condizioni quadro per la consulenza specialistica. Inoltre, progetta e modera lo sviluppo di opzioni di azione e soluzioni, consigliando il cliente nella valutazione delle opzioni e nella formulazione degli obiettivi di cambiamento. 

Modulo 685 – Gestire i punti vulnerabili e le patch in azienda

Competenza

Identifica e dà priorità alle vulnerabilità nei sistemi, nelle reti e nelle applicazioni di un'organizzazione e ne garantisce il trattamento come parte della gestione delle vulnerabilità e delle patch.

Oggetto

Organizzazione con infrastruttura ICT complessa e con struttura definita e organizzazione dei processi per la gestione delle vulnerabilità e delle patch.

Obiettivi operativi

Il Service Manager monitora costantemente gli sviluppi sulle vulnerabilità operative, controlla proattivamente la sicurezza dell'infrastruttura ICT per individuare vulnerabilità, valuta la loro criticità e determina le priorità d'intervento. Gestisce l'implementazione di patch, verifica la loro funzionalità con test appropriati e coordina la distribuzione nel contesto produttivo. Periodicamente esamina le prestazioni della gestione delle vulnerabilità e propone miglioramenti se necessario.

Modulo 682 – Gestire gli incidenti di sicurezza

Competenza

Guida e monitora la gestione degli incidenti di sicurezza identificati durante tutto il loro ciclo di vita nel quadro delle strutture e dei processi specifici di un'organizzazione di gestione degli incidenti di sicurezza.

Oggetto

Organizzazione con struttura definita e organizzazione dei processi per il rilevamento e la gestione degli incidenti di sicurezza (Security Incident Management).

Obiettivi operativi

Il Service Manager analizza, classifica e priorita gli incidenti di sicurezza, seguendo il piano di risposta dell'organizzazione. Adotta azioni immediate per ridurre l'impatto, coordina con i dipartimenti specialistici per il ripristino operativo, conserva prove e comunica incidenti alle autorità competenti per l'analisi forense. Fornisce consulenza e supporto durante emergenze o crisi di sicurezza, documentando e monitorando l'intero ciclo di vita degli incidenti, valutandoli periodicamente e integrando le conoscenze acquisite nell'organizzazione.

Risk Management

Modulo 684 – Investigare i sistemi dal punto di vista digitale e forense

Competenza

Esamina i dati persistenti, temporanei e volatili provenienti da sistemi sulla base del sospetto di tracce e malware rilevanti per la sicurezza e valuta i risultati dell'indagine in modo significativo e appropriato al gruppo target .

Oggetto

Dati persistenti, temporanei e volatili su server, dispositivi terminali e periferici fissi e mobili, soluzioni e applicazioni di archiviazione.

Obiettivi operativi

Il Risk Manager chiarisce con il cliente sospetti, obiettivi e condizioni quadro per un'indagine forense digitale. Determina metodi e procedure, verifica la conformità legale, acquisisce e protegge i dati, esamina tracce sospette, analizza file per malware, e presenta i risultati in un rapporto significativo ai decisori.

Modulo 683 – Analizzare e interpretare le raccolte di dati

Competenza

Esamina dati grezzi e database per informazioni critiche e rilevanti per la sicurezza, controlla la plausibilità dei risultati e valuta l'indagine in modo significativo e appropriato al gruppo target.

Oggetto

Dati grezzi e set di dati rilevanti per la sicurezza provenienti da sistemi, applicazioni, soluzioni di monitoraggio e protezione di un'organizzazione.

Obiettivi operativi

Il Risk Manager raccoglie, maschera e analizza dati grezzi rilevanti per la sicurezza, programmando script e strumenti per la valutazione di grandi quantità di dati. Esegue query sui database, individua anomalie o indicatori di potenziali incidenti, controlla la plausibilità dei dati, filtra falsi positivi e presenta i risultati in un rapporto significativo ai decisori, adattato al gruppo target.

Modulo 680 – Controllare la sicurezza dell'infrastruttura ICT

Competenza

Sulla base di un determinato ordine, verifica la sicurezza dei sistemi, delle reti e delle applicazioni di un'organizzazione utilizzando metodi e strumenti adeguati, prepara i risultati dei test in modo significativo e raccomanda le misure per affrontarle hanno identificato le vulnerabilità.

Oggetto

Incarico per la verifica della sicurezza dell'infrastruttura ICT di un'organizzazione con sistemi, reti e applicazioni.

Obiettivi operativi

Il Risk Manager chiarisce con il cliente obiettivi e condizioni quadro per un controllo di sicurezza dell'infrastruttura ICT, seleziona metodi e strumenti appropriati, verifica la conformità legale, esegue i test di sicurezza, analizza i risultati e prepara un rapporto con misure per affrontare le vulnerabilità, garantendo una valutazione completa del sistema.

Modulo 679 – Acquisire e trattare informazioni relative alle minacce

Competenza

Ottiene e analizza informazioni continue sulle possibili minacce nel cyberspazio come parte della Cyber ​​​​Threat Intelligence (CTI) di un'organizzazione e prepara i risultati in modo appropriato per l'applicazione e il gruppo target.

Oggetto

Organizzazione con infrastruttura ICT complessa, con una strategia di sicurezza delle informazioni specificata e con una struttura definita e un'organizzazione dei processi per Cyber ​​​​Threat Intelligence (CTI).

Obiettivi operativi

Il Risk Manager ottiene, verifica e valuta informazioni sulle minacce nel cyberspazio, valutando il potenziale di rischio in linea con la strategia di sicurezza delle informazioni dell'organizzazione. Analizza e documenta le informazioni, prepara i risultati della CTI e li condivide con gli stakeholder interni ed esterni in base ai gruppi target e ai livelli, contribuendo a mantenere un livello elevato di consapevolezza delle minacce.

Requisiti di ammissione

I candidati verranno considerati idonei a partecipare al percorso formativo e ad accedere all'esame se soddisfano i requisiti di una delle seguenti varianti (il giorno di riferimento per il calcolo dell’esperienza lavorativa è il primo giorno dell’esame):

Profilo 1

Essere in possesso di un attestato federale di capacità nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) e attestare almeno due anni di pratica professionale nel campo della sicurezza dell’informazione o della cybersicurezza

  • attestato federale di capacità nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT)
Profilo 2

Essere in possesso di un uno dei seguenti titoli e attestare almeno quattro anni di pratica professionale nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), di cui almeno due anni nel campo della sicurezza dell’informazione o della cybersicurezza:

  • attestato federale di capacità
  • un titolo di una scuola superiore di formazione generale
  • un titolo equivalente
Profilo 3

Attestare almeno sei anni di pratica professionale nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), di cui almeno due anni nel campo della sicurezza dell’informazione o della cybersicurezza.

Profilo 4

Aver seguito con successo la cyberformazione nell’ambito dell’esercito e può attestare almeno un anno di pratica professionale nel campo della sicurezza dell’informazione o della cybersicurezza;

  • cyberformazione nell’ambito dell’esercito

Non riesci a capire se sei idoneo oppure no? Contattaci senza impegno. Ti aiutiamo noi!

Procedi alla pre-iscrizione per scoprire se sei idoneo

Preiscrizione

1
Raccolta pre-iscrizioni

Prendiamo contatto con i candidati e valutiamo insieme l'idoneità alla frequentazione del corso (esperienza professionale minima maturata, competenze di base acquisite, etc... ).

2
Corso a numero chiusoIl corso è a numero chiuso, limitato a soli 10 partecipanti. Per questo motivo verrà fatto un colloquio di ammissione con il direttore del corso.
3
Partecipazione al corso

I candidati ammessi al corso saranno contattati con i dettagli relativi al calendario delle lezioni e dei docenti. Il percorso formativo per l'anno scolastico 2024/2025 inizierà ad aprile 2024 per terminare a ottobre 2025.

4
Iscrizione all'Esame Federale

L'Esame Federale per Cyber Security Specialist APF si tiene una volta all'anno per tutta la Svizzera e viene proposto a Berna o Zurigo.

Solitamente si tiene tra ottobre e novembre.

 

Dalle edizioni passate possiamo dirti che...

36 formatori da provenienti da Svizzera, Italia, Francia e Germania
13 libri pubblicati in ambito digital dai nostri formatori
100% degli studenti completa la formazione
Testimonial - Cristina Giotto verticale (1)
Cristina Giotto Boggiaha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

La partecipazione al corso di preparazione mi ha permesso di rafforzare le mie competenze imparate "sul campo" durante questi ultimi 22 anni di lavoro presso l'associazione.

Fotografia CelineCavallodePaoli
Céline Cavallo de Paoli Fiorenzoni ha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

Il corso di Digital Collaboration Specialist è stato un viaggio illuminante nel mondo digitale. Grazie alla guida esperta dei professori, ho acquisito competenze tecniche e metodiche che mi hanno reso un pilota sicuro nella sfida della vita digitale.

mini_LeoniPatrick-2
Patrick Leoniha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

Una professione del futuro preparata con una formazione e dei formatori di assoluto livello. Corso di formazione consigliato a chi vuole lavorare nell’ambito della digitalizzazione.

Simona Previtali
Simona Previtali ha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

Per me la scelta di frequentare questo nuovo e stimolante corso ha rappresentato e rappresenta creare una connessione tra il mio essere una formatrice digitale ed un'amministrativa.

Testimonial - Cristina Giotto verticale (1)
Cristina Giotto Boggiaha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

Il corso Digital Collaboration Specialist è un percorso di crescita personale che mi ha aiutato a migliorare le mie performance sia nei confronti della mia associazione che nel guidare e motivare il mio team. Migliorando le mie competenze tecniche riesco ad essere per loro una guida migliore.

Simona Previtali
Simona Previtali ha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

Oggi, ad un anno dall'inizio di questo cammino, non posso che confermare la bontà e della scelta fatta e del percorso proposto da Ated-Associazione Ticinese Evoluzione Digitale in collaborazione con Formati Academy!

Fotografia Celine CavallodePaoli
Celine Cavallo de Paoli Fiorenzoni ha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

L'ambiente accogliente e collaborativo tra i partecipanti ha reso il corso di Digital Collaboration Specialist un'esperienza straordinaria. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo percorso.

mini_LeoniPatrick-3
Patrick Leoniha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

Un percorso studiato ad hoc per trattare tutti i moduli con formatori di altissimo livello che con competenza e capacità trasmettono le conoscenze del mondo della digitalizzazione. Assolutamente consigliato!

 

Fotografia CelineCavallodePaoli
Céline Cavallo de Paoli Fiorenzoni ha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

Grazie al corso di Digital Collaboration Specialist, ora posso affrontare con fiducia le sfide quotidiane del mondo digitale. Questo corso è stato un investimento prezioso nella mia crescita professionale.

mini_LeoniPatrick-4
Patrick Leoniha frequentato Digital Collaboration Specialist - Prima edizione

Un percorso studiato ad hoc per trattare tutti i moduli con formatori di altissimo livello che con competenza e capacità trasmettono le conoscenze del mondo della digitalizzazione.

Iscrizioni

I candidati sono invitati a presentare la loro domanda di iscrizione online al form apposito. 
  • Iscrizioni al corso per l'Anno Accademico 2024/25 devono pervenire entro e non oltre il 31 marzo 2024. 
  • Ogni modulo proposto dal Percorso Formativo APF può essere frequentato anche singolarmente.
  • Sono previste quote agevolate per i soci ated sull'iscrizione al singolo modulo (non viene applicato nessun sconto per l'intero percorso).
  • Al termine di ogni modulo sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Chi organizza il corso?

Avatar_Circle

ATED - Associazione Ticinese Evoluzione Digitale

ated è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale.  La sua missione è formare alla tecnologia e creare sinergie che portino valore aggiunto al tessuto economico e sociale del cantone, facilitando la realizzazione di progetti innovativi e visionari. Dal suo esordio, organizza manifestazioni e promuove innumerevoli occasioni di confronto e dibattito, conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop, corsi di formazione per professionisti e iniziative di alfabetizzazione sull’utilizzo delle tecnologie al servizio delle persone. 

LucaMauriello_Circle

Luca Mauriello - Responsabile percorsi APF

Digital Shapers 2023: eTeachers, Direttore della formazione, informatico, educational designer, responsabile della formazione e dei percorsi APF.
Oltre a essere Vice Presidente di ated- Associazione Ticinese Evoluzione Digitale, è CEO e responsabile della formazione di Formati Academy. Collabora inoltre con altri istituti di formazione occupandosi di: informatica, Team Building,  Social Media Marketing, Leadership, Formazione dei formatori,
Project Management, Robotica, Strumenti innovativi per la didattica.

Costo

Il corso è a numero chiuso per un massimo di 10 partecipanti, strutturato con testimonianze e docenze di professionisti e vede la collaborazione virtuosa di ated e Formati Academy.

È previsto un rimborso per la formazione, a copertura del 50% del costo del percorso (valore complessivo 15'000 CHF), e formule di rateizzazione per chi ne facesse richiesta. 

Al momento dell'iscrizione all'Esame Professionale Federale, viene rimborsato il 50%  del costo  dalla SEFRI (Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione), indipendentemente dall'esito dell'esame.

Domande frequenti

Cerchiamo qui di rispondere alle domande più frequenti. Se non trovi la risposta alla tua domanda, non esitare a contattarci. 

Quante volte all'anno ci sono gli esami? Gli esami si tengono in lingua italiana una volta all'anno. Generalmente nel mese di ottobre o novembre.
Dove si sostiene l'esame APF?

Gli esami sono in presenza e avvengono nella stessa data in tutta la Svizzera, e nello stesso luogo, solitamente a Berna oppure a Zurigo. 

In che lingua si sostiene l'esame APF?

L'esame viene erogato in italiano se si presenteranno almeno cinque candidati di lingua italiana.

Viene proposto anche in francese e tedesco.

Ci sono dei requisiti minimi per accedere alla formazione?

I requisiti di ammissione sono descritti nella sezione "Requisiti di ammissione".

Non riesci a capire se sei idoneo oppure no? Contattaci senza impegno. Ti aiutiamo noi!

L'aiuto finanziario è garantito?

Al momento dell'iscrizione all'Esame Professionale Federale, viene rimborsato dalla SEFRI (Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione), il 50% del costo, ovvero 7'500 CHF, indipendentemente dall'esito dell'esame.

 

Quale è la sede dove avvengono i corsi in presenza?

I corsi in presenza saranno un sabato al mese a Cadempino, mentre gli altri incontri saranno da remoto e quindi lo studente può partecipare da dove preferisce. 

 

Procedi alla pre-iscrizione o contattaci senza impegno se hai ancora dubbi!

La pre-iscrizione non è vincolante: saremo però in grado di rispondere ai tuoi dubbi e aiutarti a valutare se sei idoneo a frequentare il corso e ottenere così l'Attestato Professionale Federale in Cyber Security Specialist che darà uno slancio alla tua carriera.